AVVISO: le vendite online sono sospese fino al 30 Settembre a causa dell'aumento temperature.

Torretta cremosa

  • 2 minuto di lettura

Ingredienti:

  • 80 g di riso Carnaroli
  • 3 Funghi cardoncelli
  • 30 g Camembert di bufala “Il Parco” – 30 g Burro di bufala “Il Parco”
  • Porro q.b.
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Sale, Pepe, Olio Evo “Il Parco

Preparazione:

Il freddo inverno ci porta alla ricerca di piatti caldi ed ecco per voi un risotto con camembert di bufala, burro di bufala e funghi cardoncelli. La tostatura è fondamentale, il riso deve scottarsi in modo tale da non cedere il proprio amido. Versiamolo nella padella antiaderente calda e procediamo alla tostatura del nostro riso. Procediamo con la pulizia dei funghi: dopo averli mondati e lavati, tagliamoli a listarelle grossolane, non troppo piccole. Il fungo è ricco d’acqua quindi andrà a cedere molto del suo liquido e si restringerà tantissimo in cottura. Quando il riso è tostato iniziamo a cuocere i nostri funghi nella padella calda con olio extravergine d’oliva, 1 spicchio d’aglio intero che poi toglieremo. Facciamo rosolare l’aglio con una fogliolina di alloro e i cardoncelli, aggiungiamo un po’ di pepe, sale e lasciamoli appassire. Al termine togliamo l’aglio. Mettiamo in un tegame sul fuoco per la cottura del nostro risotto, una noce di burro, un po’ di porro tagliato finemente e lasciamo rosolare. Quando il por- ro è rosolato siamo pronti ad aggiungere il nostro riso precedentemente tostato, amalgamiamo bene il tutto e andiamo a sfumare con un po’ di vino bianco. Continuiamo la cottura con molta pazienza, siamo abituati a fare i risotti con brodo vegetale, un brodo di carne o un brodo di pesce… noi questa volta lo faremo all’acqua. Ricordate: quando fate un risotto dedicategli un quarto d’ora, 20 minuti, non lo lasciate ma seguitelo accuratamente evitando che bruci. Saliamo leggermente l’acqua che aggiungiamo e portiamo a ebollizione. A cottura quasi ultimata, ce ne accorgeremo quando il riso non mostra più quella animella bianca al centro, aggiungiamo i funghi e uno spicchio di camembert, anche due, il formaggio fondendo crea una crema fantastica. Il camembert lascia un gusto molto delicato, leggermente fruttato e leggermente acidulo. Siamo pronti, spegniamo la fiamma, aggiungiamo un po’ di burro e lasciamo riposare un minuto. Impiattiamo … e buon appetito.

Search